Casinò

Il Casinò Caesars Palace di Las Vegas

Il Casinò Caesars Palace è probabilmente il più iconico e famoso dei grandi hotel casinò della Strip di Las Vegas, situato tra gli altrettanto lussuosi e iconici Bellagio e The Mirage, è stato uno dei primi grandi casinò della città del gioco, ed è attualmente uno dei pochissimi casinò della prima generazione di casinò di Las Vegas ad essere ancora in uso.
La storia del Caesars Palace iniziò nel 1962 quando Jay Sarno, proprietario di un piccolo hotel di Las Vegas, chiese e ottenne un prestito alla Teamster Central States Pension Found, per poter costruire un nuovo hotel casinò su un terreno dell’imprenditore Kirk Kerkorian.
Il primo Caesars Palace si trovava in una struttura molto più piccola e modesta dell’attuale Caesars Palace, e si componeva di circa 680 stanze.
Nei decenni seguenti il Caesars Palace venne ampliato, grazie agli enormi profitti generati dal gioco e da numerosi investitori, ed oggi il Caesars Palace si compone di cinque torri che ospitano circa 3349 stanze, tra queste numerose suite da oltre mille piedi, circa 93 metri quadri.

Qualche informazione sul Casinò

Il nome Caesars Palace fu scelto da Jay Samo in persona, in seguito ad una lunga lotta con i finanziatori e gli investitori, sul nome da dare al casinò, l’idea di Samo era che il nome del condottiero romano Giulio Cesare potesse evocare nella mente dei visitatori, pensieri di valore e nobiltà negli ospiti e visitatori della struttura, non a caso Samo decise di usare il plurale Caesar’s, così che tutti gli ospiti dell’hotel e casinò potessero sentirsi dei cesari in un imponente e lussuoso palazzo imperiale.

L’intera struttura originale del casinò venne progettata da Jay Samo, che affidò i lavori di costruzione a diverse compagnie, impegnate nella produzione delle diverse parti dell’edificio, dalle vetrate, ai mosaici alle imponenti colonne in stile romano.

Oggi il Caesars Palace è di proprietà della Ceasers Entreratainment Corporation, precedentemente nota come Harrah’s Entertainment, si tratta di una C è oggi una delle più grandi catene al mondo operanti nel settore del turismo, dell’intrattenimento e del gioco d’azzardo, il cui fatturato è stimato attorno ai 7 miliardi di dollari e conta su più di 85000 dipendenti in tutto il mondo.

I locali del Casinò

L’intero progetto richiama l’estetica romana e si presenta agli occhi dei visitatori della capitale storica del gioco d’azzardo, come un edificio che nelle forme squadrate e nell’architettura dal design classico, ricorda un antico tempio romano. Del resto l’idea di Jay Samo era proprio quella di proporre una domus romana nel cuore di Las Vegas.

Il Caesars Palace di Las Vegas in realtà non è un singolo edificio e si compone di diverse torri, queste sono la torre Augustus, la torre Centurion, la torre Forum, la torre Roman e la torre Palace.

La torre Palace è la struttura centrale dell’edificio, che ospita il casinò, i ristoranti e domina dall’alto l’intero parco del resort e tutte le sue strutture e fontane, mentre la torre Forum è la torre più fastosa e lussuosa che ospita le immense suite del Caesars Palace.

Oltre alle torri, il Caesars Palace di Las Vegas si compone anche di un immensa sala teatro per gli eventi, che nell’estetica e nel nome, colosseum, richiama il colosseo romano.

Il Colosseum

I lavori di costruzione del teatro Colosseum del Caesars Palace di Las Vegas sono iniziati nel 2001, in concomitanza con altri lavori di ristrutturazione del mega resort, l’intero progetto mirava a realizzare un nuovo Showroom per il Caesars Palace, in sostituzione dell’ormai dismesso Circo Massimo, inaugurato nel 1966.

La progettazione e costruzione del Colosseum è costata più di 100 milioni di dollari, ed è stata affidata allo studio di architettura Park Palace Managemant, che aveva già in concessione i lavori di ristrutturazione di altre ale del Palace. L’inaugurazione della nuova arena teatro è avvenuta il 23 marzo 2003 e il primo spettacolo ad essere ospitato al Colosseum è stato “A new Day” di Celine Dion.
Tra luglio e settembre del 2019 il Colosseum è stato ristrutturato e rimodernato.

Il progetto del teatro si basa sull’antico colosseo di roma, anche se molto più piccolo, la struttura ha un diametro di circa 80 metri e lo spazio del teatro è di circa 2086 metri quadri, mentre la porta di ingresso è alta 14 metri e larga 37, ciò la rende una delle aperture più grandi del mondo.

L’impianto audio-visivo del colosseum si compone di 139 altoparlanti e uno schermo LED largo 37 metri e alto 14, esattamente come l’ingresso, costato 10 milioni di dollari ed è stato prodotto, esclusivamente per il colosseum da Mitsubishi Diamond Vision. L’immenso schermo dispone di una tecnologia che permette di realizzare illusori scenari 3D.

Dalla sua inaugurazione sono innumerevoli gli artisti di fama mondiale che si sono esibiti presso il colosseum, tra questi vanno certamente citati Kylie Minogue, Diana Ross, Romina Arena, Faith Hill, Ricky Martin e Luis Miguel, oltre ai comici Kathy Griffin, Jerry Seinfeld, Chelsea Handler, e Dave e Ellen Chappelle, solo per citarne alcuni.

I Ristoranti del Caesars Palace di Las Vegas

All’interno del Caesars Palace di Las Vegas sono presenti numerosi ristoranti di fama mondiale, le cui specialità provenienti da tutto il mondo si adattano a qualsiasi tipo di palato. Tra le sale da pranzo e cena del Caesars Palace si può gustare cucina italiana, messicana, giapponese o la prestigiosa cucina di chef di fama mondiale come Gordon Ramsay, detentore di nove stelle michelin, Giada de Laurentis, Guy Savoy e Bobby Flay.

Il ristorante Hell’s Kitchen, di Gordon Ramsay

Gordon Ramsay è oggi uno degli chef più famosi e prestigiosi al mondo, titolare di ben nove stelle michelin e proprietario di innumerevoli ristoranti prestigiosi in tutto il mondo, di questi, cinque si trovano a Las Vegas e il primo e più importante di tutti, l’iconico Hell’s Kitchen, si trova ad un passo dal Caesars Palace.

Il ristorante Hell’s Kitchen di Las Vegas affaccia direttamente sulla Strip, mentre alle sue spalle si elevano le imponenti e iconiche torri del palace. Il ristorante si sviluppa in un immensa sala, con un design ricercato dai colori caldi e un immensa cucina a vista in grado di soddisfare le esigenze degli oltre 300 posti in sala.

Le cucine Red e Blue dell’Hell’s Kitchen offrono menù ricchi e moderni, per pranzo e cena, e si compongono dei prestigiosi piatti d’autore dello chef celebrity, tra questi vanno sicuramente citati Manzo Wellington, le uova in purgatorio, l’iconico Hell’s Kitchen Burger e il gustoso budino al caramello appiccicoso.

Il Ristorante Pronto by Giada, di Giada de Laurentis

Come Gordon Ramsay, anche la celebre chef italiana Giada de Laurentiis, nipote di dell’attrice Silvia Magnano e Dino de Laurentiis, ha scelto il Caesars Palace come sede per almeno uno dei propri locali di Las Vegas.

Il ristorante Pronto By Giada offre ai propri ospiti, oltre ad una vasta selezione per colazione, pranzo, cena e brunch, anche una vasta scelta di vini pregiati e cocktail d’autore, creati dalla chef.
La cucina del Pronto by Giada è una cucina veloce e fresca, molto moderna e dinamica, pensata per accompagnare gli ospiti del locale in un viaggio rilassante fatto di piccoli morsi e sorsi di prosecco di Lamarca e Bellini.

Il Ristorante Martoranos

Presso il Ceasars Palace non ci so solo ristoranti raffinati di chef stellati e di fama mondiale, ma anche ristoranti dal sapore casalingo, come il ristorante italiano Martoranos dello chef italo americano Steve Martorano, cresciuto a South Philadelphia in una famiglia di origini italiane.

Situato nel corridoio commerciale del Boulevard, nel parto del Caesars Palace, il ristorante Martoranos è un tipico ristorante italo americano, caratterizzato da un ambiente moderno e raffinato, offre ai propri ospiti la cucina tradizionale di un italiano cresciuto negli states.

Tra le specialità del ristorante si possono apprezzare la classica Cheesesteak di South Philly, o le penne alla vodka, le linguine alle vongole in salsa bianca, bucatini alla carbonara e l’immancabile mozzarella fatta in casa.

Gli ambienti del Martoranos sono accompagnati da una leggera musica che accompagna gli ospiti nella storia di Las Vegas attraverso le melodie di Frank Sinatra, Dean Martin e Bobby Darin.

Altri Ristoranti del Bellagio

Vi sono tanti altri ristoranti degni di nota al Caesars Palace, ognuno dei quali è caratterizzato da uno stile unico ed è affidato ad uno chef di altissimo livello, la cui missione principale è offrire agli ospiti del locale, un esperienza culinaria unica e irripetibile al di fuori dalle mura del Caesars Palace.

Il Dress Code del Casinò

Il Caesars Palace è un mega resorts e casinò di lusso, di alto profilo persino tra i casinò di alto profilo, il concetto alla base dell’intero complesso è che i sui ospiti debbano vivere un esperienza di nobiltà ed essere trattati come dei Cesari e per questo, tra un comfort e l’altro, il Palace richiede ai propri ospiti di rispettare alcune regole formali nell’abbigliamento e nel comportamento e si riserva il diritto di decidere se consentire o meno l’accesso alle proprie sale da gioco e altre attività della struttura.

Queste regole possono essere più o meno rigide a seconda della sala o dei locali del casinò che si intende frequentare, e si può passare da un abbigliamento rigorosamente formale ed elegante obbligatorio ad alcuni eventi, alle sale prive, casinò e alcuni ristoranti, ad un abbigliamento più informale per accedere ad alcuni ristoranti meno prestigiosi, bar o addirittura ad un abbigliamento totalmente informale consentito nei locali della galleria e nel parco del resort.

Nelle sale da gioco con tavoli è richiesto un abbigliamento formale e consono, mentre nelle sale slot è consentito l’accesso anche con un abbigliamento semi formale. Non sono tuttavia ammessi nelle sale da gioco, in nessuna circostanza, per gli uomini, t-shirt, pantaloncini, pinocchietti, canotte, sandali e infradito, per le donne invece, le regole sono meno restrittive e non vi sono divieti particolari, vi è però la raccomandazione ad un abbigliamento sobrio e consono.

Per l’accesso alle sale private, è richiesto un abbigliamento formale, mentre, una raccomandazione, non obbligatoria ma fortemente consigliata agli uomini per l’accesso a qualsiasi locale e sala della struttura interna del casinò, è l’utilizzo di una giacca.

Per l’accesso ai vari ristoranti del Caesars Palace invece è richiesto un abbigliamento più o meno formale, che può andare, per gli uomini, dall’abbigliamento casual da lavoro all’elegante, e nella maggior parte dei ristoranti sono ammesse polo con colletto e camice, ma non t-sirt e canotte.

I Giochi del Caesars Palace

Il Salon des Tables è il cuore del Casinò del Caesars Palace di Las Vegas ed offre ai propri ospiti la possibilità di scommettere, puntare, giocare al tavolo e alle slot, ad innumerevoli titoli e tavoli differenti, con oltre 1700 slot e macchine a tema da gioco elettronico, di molteplici tipi.

Giochi ai Tavoli

Nelle sale del Caesars Palace adibite al gioco con tavoli, sono presenti sono numerosi i tavoli dei classici e amatissimi BlackJack, Roulette e Craps, immancabili nei casinò di tutto il mondo. Sono inoltre presenti numerosi tavoli di Baccarat, uno dei giochi più popolari, allo stesso tempo semplice ed elegante, reso un icona del gioco d’élite dai romanzi e film di James Bond, e Mini Baccarat, una variante del classico Baccarat, in cui l’azione di gioco è molto più veloce e le puntate minime sono inferiori rispetto al baccarat classico.

Sono presenti numerosi tavoli e sale da poker di vario tipo, tra cui Poker a tre carte, Texas Hold’em unlimited, in cui i giocatori sfidano il banco, Let It ride, Pai Gow Poker e Pai Gow Tiles, noto anche come Domino cinese, si tratta in questo caso di una variante orientale del classico Pai Gow.

Il Circuito delle World Series of Poker

Nel 2005 la Caesars Entertainment Corporation, ha introdotto nel mondo del poker sportivo il circuito delle World Series of Poker, che andava ad affiancarsi al World Series of Poker, l’evento di poker sportivo più prestigioso al mondo.

I circuiti di World Series of Poker si svolgono nei diversi casinò della CEC tra cui, il Caesars Palace di Las Vegas.
Le diverse tappe del circuito prevedono un evento di No Limit Hold’em, con un buy-in di circa 5.000 dollari e il vincitore di ogni evento viene iscritto d’ufficio al Main Event delle World Series of Poker, che ha un buy-in di 10.000 dollari.

Il nostro voto

Info sull'autore

Antonio

Lascia un commento