Giochi da Casinò

Le regole del Keno, noto anche come Lotteria Cinese

Pubblicato: Novembre 25th, 2020 di Antonio

Il gioco del Keno è un antico gioco d’azzardo cinese, diffuso in tutto il mondo a partire dal XIX secolo, ma le regole del keno sembra fossero già note in Cina, già ai tempi della dinastia Qin, nel terzo secolo avanti cristo.

Il gioco del Keno, è uno dei giochi d’azzardo più antichi che si possano incontrare nei casinò di tutto il mondo, le cui regole sono molto simili a quelle del più recente gioco del Bingo e delle lotterie moderne, motivo per il quale il gioco del Keno è spesso chiamato anche con il nome di Lotteria Cinese.

Non si sa esattamente quando il gioco è stato inventato, ma la sua attestazione nei casinò di tutto il mondo è documentata già dal 1847. Sembra che la diffusione sia avvenuta grazie ad alcuni viaggiatori e giocatori francesi che, importarono il gioco dall’oriente all’europa.

Il termine Keno ha origini franco-latine e significa cinque numeri vincenti, è un termine che descrive una delle meccanica centrali del gioco ed è un elemento che avvicina il gioco orientale del Keno al più giovane cugino statunitense noto nel mondo come gioco del Bingo, e se il bingo appare come un derivato della lotteria tradizionale, il gioco del keno.

Qualche informazione sul Keno

Non si sa quando sia effettivamente nato il gioco del Keno, ne si conosce nel dettaglio quante e quali trasformazioni abbia subito il gioco nel corso dei secoli, oggi però il gioco funziona in modo ben preciso, e non ci sono molte varianti dirette questo gioco.

Come nel bingo e nella lotteria, anche per giocare a Keno serve una o più schede di gioco, un dispositivo di estrazione casuale di numeri, e per vincere è necessario ottenere una combinazione di cinque numeri, in modo molto simile alla cinquina nel gioco del bingo, ma con una sostanziale differenza.

Nel bingo, le cartelle di gioco contengono quindici numeri casuali, disposti su tre righe e cinque colonne, e per ottenere una cinquina, e quindi assicurarsi uno dei premi del gioco, è necessario che i cinque numeri casuali che compongono una delle righe di una delle schede in possesso di un giocatore, vengano estratti. La vittoria è quindi dettata da una combinazione di elementi fortuiti, che comprendono sia l’estrazione dei numeri casuali, sia la fortuna di scegliere o vedersi assegnare una scheda “fortunata”.

Nel keno invece il solo elemento casuale è determinato all’estrazione dei numeri durante il gioco, mentre le schede, sono create al momento dai giocatori che scelgono in maniera arbitraria o casuale, su quali numeri scommettere, in un meccanismo più vicino a quello in essere della lotteria tradizionale o al superenalotto, che al meccanismo del Bingo.

Le Regole del Keno

Il gioco del keno è un gioco molto semplice, con poche regole e non richiede una particolare attrezzatura di gioco, per giocare a keno infatti è necessario, oltre a conoscere le regole del keno, disporre di un generatore di numeri casuali o un metodo per estrarre casualmente numeri compresi tra 1 e 80 e delle cartelle, dette anche schede, che contengono in ordine crescente, tutti i numeri da 1 a 80 che possono essere estratti.

Le schede del keno non hanno un formato standard, ma la maggior parte dei casinò in cui è possibile giocare a keno, offre ai giocatori delle schede in cui i numeri sono disposti su sedici righe e cinque colonne. Altri casinò invece utilizzano schede in cui gli ottanta numeri sono disposti in altri modi.

Generalmente le schede di keno non vengono acquistate, come invece accade nel bingo, ma vengono distribuite gratuitamente, e i giocatori, per poter giocare, hanno bisogno di compiere due operazioni preliminari.

La prima cosa da fare per giocare a keno è procurarsi una scheda, sulla quale i giocatori devono indicare venti numeri, possono selezionare in maniera indiscriminata un numero variabile da uno ad un massimo di venti numeri, compresi tra 1 e 80 che dovranno indicare sulla scheda e i numeri su cui un giocatore scommette, sono generalmente chiamati spots o caselle. Una volta segnati gli spots corrispondenti ai numeri scelti, i giocatori possono fare la propria puntate, il cui importo può essere variabile o fisso, e partecipare, con quei numeri, alla successiva estrazione.

Durante la fase dell’estrazione, il banco o un giocatore casuale, estrae 20 numeri casuali, utilizzando dei sistemi manuali, meccanici o elettronici e una volta terminata l’estrazione dei numeri, i giocatori possono verificare se tra i numeri estratti sono presenti alcuni dei numeri sui quali hanno puntato.

Le regole del keno prevedono che un eventuale vittoria venga determinata dall’unione di due fattori, ovvero dalla quantità di numeri indovinati, unita alla quantità di numeri su cui un giocatore ha puntato, e spesso, in alcuni casinò e siti dove è possibile giocare a keno, è presente anche un premio supplementare per i giocatori che non hanno indovinato nessun numero.

L’estrazione dei numeri nel Keno

L’intero sistema di regole del keno, ruota attorno all’estrazione casuale di venti numeri, e per questo l’estrazione dei numeri nel keno è considerato l’elemento più importante del gioco.

L’estrazione può avvenire in diversi modi e indipendentemente dal numero di giocatori presenti in sala, il keno infatti, diversamente dal bingo e analogamente a giochi come il blackjack, permette ai giocatori di giocare anche da soli contro il banco. Il gioco del keno è un gioco individuale, dove non è importante arrivare primi, poiché il risultato degli altri giocatori durante un estrazione, non invalida o altera la quotazione relativa alla scommessa effettuata da un qualsiasi altro giocatore.

Convenzionalmente l’estrazione avviene attraverso un dispositivo meccanico che permette di mescolare ed estrarre casualmente una serie di venti numeri.

In passato l’estrazione avveniva manualmente, mentre oggi sono sempre più diffusi strumenti che permettono di mescolare i numeri senza che vi sia alcun contatto tra l’operatore addetto all’estrazione e i numeri estratti. Ciò è reso possibile attraverso l’estrazione elettronica di numeri casuali o attraverso l’utilizzo di macchine progettate per l’estrazione dei numeri del keno, spesso costituite da un ampolla di vetro in cui sono contenute ottanta sfere numerate, e, grazie ad un sistema meccanico interno possono estrarre dei numeri casuali e disporli in un anello composto da 20 slot, uno per ogni numero estratto.

Questo tipo di meccanismo è totalmente chiuso e non permette alcun tipo di interazione tra l’operatore, che quindi non può interferire o alterare la casualità dell’estrazione, ma deve limitarsi a comunicare ai giocatori i numeri estratti in quell’estrazione, e verificare se eventuali schede vincenti sono state giocate in quell’estrazione.

Questo tipo di dispositivi sono molto apprezzati soprattutto dai casinò, perché grazie ad essi si elimina sul nascere la possibilità che un operatore scorretto possa individuare in qualche modo alcuni bussolotti segnati e facilitare l’estrazione di determinati numeri, favorendo così alcuni giocatori suoi complici.

Dopo ogni estrazione i numeri estratti vengono reinseriti nel contenitore e possono essere estratti nuovamente al successivo turno di gioco.

Puntate nel keno

Per vincere a keno, un giocatore deve indovinare, a seconda delle regole del casinò in cui sta giocando, uno o più numeri su cui ha scommesso, verranno estratti o meno. Il keno è un gioco basato interamente sulle probabilità e la statistica, e ciò significa che più è bassa la probabilità che una combinazione di numeri venga o non venga estratta, più alta alta sarà l’eventuale vincita corrispondente alla puntata effettuata.

Inoltre, il reset totale dei numeri dopo ogni turno di gioco fa sì che in ogni turno, tutti i numeri abbiano la stessa probabilità di essere estratti. Nonostante ciò, esistono diversi sistemi di gioco, che prevedono l’uso di strategie e combinazioni differenti, volte ad incrementare le probabilità di vittoria, questi non sono previsti dalle regole del keno, ma sono molto diffusi e famosi tra i giocatori e tra le tante, le strategie di Bet, Bet Against, Hit All e Top or Bottom sono certamente le più famose ed utilizzate.

Bet

La strategia di gioco chiamata Bet è la più famosa in assoluto e consiste nel compilare una scheda da keno, scegliendo non più di quindici numeri, nonostante le regole del keno permettano di puntare fino ad un massimo di venti, e si scommette sulla loro uscita.

Puntando su quindici numeri che si pensa verranno estratti, si ha un lieve incremento della quotazione rispetto alla quotazione di base su venti numeri, e questo permette ai giocatori di vincere più di quanto è stato puntato inizialmente, se uno o più numeri su cui hanno scommesso verranno estratti.

Bet Against

Nel gioco del Keno si può puntare anche sui numeri che non verranno estratti, ed essendo sessanta i numeri che non vengono estratti, le probabilità di indovinare un numero che non verrà estratto, sono più alte rispetto a quelle di indovinare un numero estratto, motivo per cui la quotazione sulla non estrazione è generalmente più bassa.

Con il sistema Bet Agains un giocatore sceglie tra otto e quindici numeri che non verranno estratti, questo range numerico garantisce, in caso di non estrazione di uno o più numeri puntati, di ottenere una vittoria superiore alla puntata iniziale.

Hit All

Il sistema Hit All è un sistema di puntate mirato, in cui i giocatori puntano, più volte, una serie di numeri che va da un minimo di due ad un massimo di sette.

Le probabilità che questi 2-7 numeri vengano estratti insieme sono molto basse, e diminuiscono con l’aumentare dei numeri giocati, di conseguenza questo tipo di puntata garantisce ai giocatori quotazioni molto alte.

Top or Bottom

Questa strategia di gioco prevede che il giocatore divida la cartella in due parti e che faccia una serie di puntate in modo da coprire con tutta la parte superiore, scegliendo quindi i numeri tra 1 e 41 o la parte inferiore, scegliendo invece i numeri da 41 e 80.

Trattandosi di una puntata molto ampia, con 20 numeri in gioco, le probabilità di indovinare almeno uno dei numeri estratti sono molto alte, e di conseguenza, le quotazioni sono molto basse.

Una variante della Top or Bottom è detta la Even or Odd, e funziona esattamente allo stesso modo, ma la scheda in questo caso viene divisa in due parti, una costituita da numeri pari ed una costituita da numeri dispari.

Vittoria certa

Se un giocatore decide di puntare su quattro schede, sulle quali sono indicati i numeri dispari tra 1 a 39, i numeri pari tra 2 a 40, i numeri dispari tra 41 e 79 ed i numeri pari tra 42 ed 80, avrà la certezza matematica di ottenere almeno una vittoria su una delle quattro schede tuttavia, giocando in questo modo, la quotazione sarà molto bassa, e non garantirà al giocatore il recupero del costo delle quattro cartelle.

Keno On-Line

Come molti altri giochi d’azzardo, anche il gioco del keno può essere praticato on line, e negli ultimi anni, grazie alle nuove tecnologie, sempre più siti internet e app legati al mondo del gioco, hanno iniziato ad offrire ai propri utenti, la possibilità di vere e proprie sessioni di keno on-line.

Il keno on line è molto diffuso, anche perché, a differenza del bingo o del poker on-line, non ha il problema di dover riempire una lobby di gioco con giocatori reali o virtuali, per permettere l’esecuzione del gioco, in quanto, le meccaniche di gioco del keno permettono l’estrazione dei numeri vincenti, anche se c’è un singolo giocatore in gioco.

La grande versatilità del keno, al quale si può giocare anche da soli, come a blackjack, ha favorito la diffusione di numerosi siti di gioco e app di keno on line, oltre a numerose versioni di keno distribuite su facebook, che offrono soluzioni di gioco veloci, dinamiche, flessibili e divertenti e che permettono agli utenti di collegarsi in qualsiasi momento e giocare a tavoli virtuali, in cui l’estrazione dei numeri è determinata da un programma che estrae casualmente 20 numeri, indipendentemente dal numero di utenti collegati.

Questo tipo di gioco ha alimentato per molto tempo la diffidenza di molti giocatori, convinti che i software potessero in qualche modo barare, allo stesso tempo però, ha donato una maggiore sicurezza ad altri giocatori, convinti che, nel gioco on-line non fosse possibile barare, per via dei numerosi controlli effettuati sistematicamente da agenzie di controllo e regolamentazione del gioco, come l’italiana AAMS.

Il nostro voto

Info sull'autore

Antonio

Lascia un commento