Giochi da Casinò

Trucchi e strategie per vincere a Blackjack

Pubblicato: Novembre 25th, 2020 di Antonio

Quando si gioca a blackjack, non è solo importante conoscere le regole del gioco, ma è necessario anche avere in mente una buona strategia e conoscere alcuni trucchi del blackjack, può aiutare il giocatore ad aumentare le probabilità di vittoria, questo perché nel gioco del blackjack, l’abilità del giocatore è estremamente importante e può determinare la vittoria.

Conoscere i trucchi del blackjack non significa barare a blackjack, ma significa adottare precise strategie e tecniche di gioco che permettono ai giocatori di leggere il banco, studiare il mazzo e capire di conseguenza se chiamare o meno una carta in più.

Nel blackjack, come anche nel poker o altri giochi, non esiste una regola vincente che garantisce la vittoria, perché si tratta pur sempre di giochi d’azzardo in cui la fortuna gioca un ruolo centrale, tuttavia, trattandosi anche di un gioco matematico e a scorrimento continuo, in cui le carte del mazzo vengono giocate finché non si raggiunge un punto preciso del mazzo, la statistica e la matematica possono aiutare la fortuna.

In questo articolo ti introdurrò al gioco del blackjack e ti spiegherò alcune delle tecniche e strategie più semplici e facili da acquisire.

Panoramica sul gioco del poker

Il gioco del blackjack non è un gioco particolarmente complesso, le sue regole sono poche e semplici e il giocatore ha l’obbiettivo di totalizzare un punteggio superiore a quello del banco e il più vicino possibile al 21, ma mai superiore.

Per determinare il punteggio di una mano, si somma il valore delle carte in gioco, il valore di una carta è pari al valore nominale della singola carta, fatta eccezione per le figure, il cui valore è fissato a 10 e dell’asso, il cui valore è variabile e può valere sia 1 che 11.

Quando un giocatore, con sole due carte ottiene un punteggio di ventuno, e questo è possibile solo da una combinazione di asso e una carta dal valore di dieci, che può essere un qualsiasi dieci o una figura, viene chiamato Blackjack, una mano che garantisce una vittoria quasi certa o al massimo un pareggio, se anche il banco ottiene un blackjack e in alcuni casinò un ventuno.

Le regole del blackjack possono variare leggermente in base al tavolo o la variante adottata dal casinò in cui si gioca, ma di base, il gioco procede sempre allo stesso modo.

Conoscere le regole del blackjack è fondamentale per poter elaborare e adottare una strategia di gioco, la maggior parte delle quali, sono legate alle regole di base del gioco e sono valide per qualsiasi variante del blackjack.

Se non conosci le regole del gioco ti rimando a questo post in cui sono elencate nel dettaglio tutte le regole di base del blackjack.

Strategie di Gioco

Diversamente da quanto accade nel gioco del poker i cui trucchi più noti sono di natura psicologica, nel gioco del blackjack, la maggior parte dei trucchi e delle strategie, sono di natura matematica, questo perché il blackjack è un gioco individuale in cui un giocatore è solo contro il banco e le sue meccaniche sono basate su probabilità e statistica.

La maggior parte dei trucchi di blackjack prevede il ricorso a tecniche mnemoniche, conteggio delle carte e calcolo delle probabilità, altre invece si basano sull’utilizzo di alcune meccaniche di gioco, come lo split, altre ancora si basano sul sistema di puntate, e, diversamente dal poker, nel blackjack non è possibile bluffare, in quanto il gioco avviene interamente a carte scoperte.

Esistono tante tecniche e strategie e non è possibile dire con esattezza quale sia la strategia migliore poiché l’efficacia di ogni strategia del blackjack dipende dalle abilità individuali del giocatore e dalla sua capacità di valutare il tavolo.

Raddoppia quando perdi

Una delle meccaniche più interessanti del blackjack è il sistema di puntamento. Nel blackjack infatti le puntate e le scommesse vanno sempre piazzate prima che il gioco abbia inizio.

Un giocatore effettua la propria puntata, e solo dopo aver puntato, il croupier inizia la distribuzione delle carte tra il giocatore e il banco.
Ciò significa che nel blackjack si punta alla cieca, almeno in teoria, vi sono infatti alcune tecniche avanzate, come il conteggio delle carte o il metodo Hi-Lo che permettono di avere una stima abbastanza accurata, delle carte che potrebbero uscire, ma di queste parleremo in un paragrafo dedicato.

Una strategia di blackjack legata alle puntate, prevede di raddoppiare la posta ogni volta che si perde.

In questo scenario di gioco un giocatore al tavolo, alla prima mano punterà 1 dollaro, se perderà punterà due dollari, poi quattro e così via finché non avrà una mano vincente. Raddoppiando la posta ogni volta che perde, quando il giocatore vince, recupera tutto quello che ha perso in precedenza, e se ha fortuna e vince con un blackjack, si può ritrovare in attivo.

Non lasciare il tavolo

Perché una strategia di gioco abbia successo è importante che un giocatore conosca il mazzo in gioco e il tavolo.

Giocando allo stesso tavolo per molto tempo, un giocatore può familiarizzare con il mazzo di gioco, poiché, nel blackjack, il mazzo di gioco, generalmente composto da due mazzi di carte francesi senza i jolly, viene mescolato un unica volta all’inizio del gioco e le carte vengono estratte finché non si raggiunge un divisorio posto verso la metà del mazzo.

Uno dei trucchi più utilizzati nel blackjack prevede di sfruttare questa meccanica a vantaggio del giocatore, che, sedendosi al tavolo all’inizio del gioco, quando le carte sono state mischiate, può, con l’avanzare del gioco avere un idea di quali carte sono già state estratte e di conseguenza quali carte non potranno essere estratte e sapere che determinate carte non usciranno, può determinare la decisione di un giocatore di chiedere o meno un altra carta.

Inoltre, giocando continuamente allo stesso tavolo, con lo stesso croupier, è possibile studiare il banco ed il croupier e di conseguenza sapere in anticipo se il banco estrarrà o meno altre carte durante il gioco.

Splitare

Lo split è una meccanica del blackjack che permette di dividere la mano in due, se in gioco ci sono due carte dello stesso valore nominale.

Questa tecnica può essere utilizzata sia quando il giocatore ha in mano una coppia di due, sia quando ha in mano una coppia di assi, ma non sempre è raccomandabile ricorrere allo split.

La conoscenza del tavolo e delle carte estratte può aiutare un giocatore a decidere caso per caso, ma convenzionalmente uno dei trucchi legati allo split prevede di splittare sempre se si ha in mano una coppia di nove, dieci, comprese le figure, ed assi, tenendo però presente che, in caso di split con asso, è possibile effettuare un unica chiamata.

Sapere quando fermarsi

Quando si gioca a blackjack, un giocatore, oltre alle prime due carte, può, potenzialmente chiedere un numero infinito di carte aggiuntive, tuttavia deve fare in modo di non superare il punteggio massimo di 21, di conseguenza è importante sapere quando fermarsi dal chiedere altre carte.

Non ci sono regole precise, ma uno dei trucchi per il blackjack più comuni prevede di chiedere carte aggiuntive finché si ha in mano un punteggio inferiore al 14, e di non chiedere mai altre carte se in mano si ha un punteggio uguale o superiore al 17. Tra il 14 e il 17 invece, è opportuno valutare il gioco nel suo insieme.

Conteggio delle carte a Black Jack

Il conteggio delle carte è una delle tecniche avanzate di blackjack più note e utilizzate. Esistono diversi trucchi e strategie per contare le carte quando si gioca a blackjack, alcuni dei quali si basano sulla matematica, altri invece si basano sulla memoria, ma, in tutti i casi, il conteggio delle carte nel blackjack è semplificato rispetto ad altri giochi di carte, perché il numero delle carte presenti sul tavolo è fisso e le carte vengono mescolate un unica volta all’inizio del gioco, che continua, tra una mano e l’altra, utilizzando le successive carte rimanenti nel mazzo, fino al raggiungimento di un separatore, chiamato sabot, che indica al croupier la necessità di mescolare il mazzo.

Contare le carte a blackjack permette ai giocatori di determinare, su base probabilistica, se la carta che sta per essere estratta darà un vantaggio al giocatore o al banco e di conseguenza decidere se chiedere o meno una carta.

Le tecniche per contare le carte di per se non sono molto compliesse, ma richiedono una buona memoria e indubbie abilità matematiche, e tra le tante tecniche di conteggio, quella denominata Hi-Lo è forse una delle più famose, ben descritta nel film 21, la cui storia ruota attorno al gioco del blakjack e del conteggio delle carte.

Alcune tecniche di conteggio delle carte, anche se non sono illegali, sono considerate proibite da molti casinò, e se un giocatore viene individuato a contare le carte, da solo o con dei complici, come nel film 21, può essere espulso dal casinò.

La tecnica hi-lo

La tecnica Hi-lo, nota anche come metodo Hight-Low, consiste nell’assegnare un valore compreso tra -1 ed 1 alle carte estratte durante il gioco, sia per il giocatore, che per il banco.

Questo valore viene sommato e aggiornato di continuo e permette ai giocatori di avere una stima del valore generale delle carte ancora in gioco.

Se infatti il valore ad una data mano è molto alto, significa che in gioco, nel mazzo, ci sono ancora molte carte con un valore alto, se invece il valore di una mano è basso, significa che in gioco ci sono molte carte basse.

Per essere più precisi, nella tecnica hi-lo il giocatore attribuisce un valore di +1 alle carte comprese tra 2 e 6, un valore di 0 alle carte tra 7 e 9, ed un valore di -1 alle carte comprese tra 10 ed asso.

Ciò che avviene quando si utilizza questa tecnica è che, partendo dal valore 0, ogni volta che viene estratto una carta bassa, il contatore viene incrementato, con le carte medie il contatore rimane invariato e con le carte alte, dal valore di dieci o undici, il contatore viene scalato.

Contando le carte ad inizio gioco, partendo quindi dal valore di zero, se un giocatore si ritrova una mano dal valore di nove, determinato da un quattro ed un cinque, a questi aggiunge una terza carta, che ha valore 10.

Il conteggio delle carte lo porterà ad aggiungere +1 per il quattro, +1 per il cinque e -1 per il dieci, di conseguenza il suo conteggio sarà di 1, inoltre, ipotizzando una mano simile del banco, il conteggio avrà valore 2, e si incrementerà man mano che verranno giocate altre carte.

Sul lungo periodo, un giocatore potrà avere un idea generale di quali carte sono state estratte e quali sono ancora in gioco, determinando così un vantaggio per il giocatore sul banco, vantaggio che può essere utilizzato per massimizzare le puntate.

Vantaggi

La tecnica hi-lo è uno dei trucchi per il blackjack più comuni, e garantisce ottimi risultati soprattutto sul lungo periodo, per essere utilizzato nel modo migliore richiede partite lunghe allo stesso tavolo, meglio se dall’inizio del mazzo.

Ha la stessa efficacia sia che si giochi con un mazzo singolo che con un mazzo composito formato da due o più mazzi.

Svantaggi

La tecnica Hi-Lo è una tecnica avanzata, di conseguenza richiede abilità, non può essere utilizzata da un giocatore inesperto e richiede tempo e impegno, inoltre, è una strategia di gioco che va allenata in modo da rendere il più rapido possibile il calcolo del conteggio.

Giocare

Un trucco per il blackjack che non tutti i giocatori tengono in considerazione riguarda l’approccio generale alla partita.

Anche se d’azzardo, il blackjack è pur sempre un gioco, e ciò che conta alla fine è l’esperienza di gioco, si gioca per divertirsi, e anche per vincere, ma come in ogni gioco, chi gioca per divertirsi ha già vinto in partenza.

Approcciarsi ad una partita di blackjack in modo sereno e rilassato, senza preoccuparsi troppo della vittoria, e senza troppe complicazioni, ma giocando semplicemente per il gusto di giocare e per divertirsi è il modo migliore per massimizzare l’efficacia di qualsiasi tecnica o trucco si intenda utilizzare.

Per un buon conteggio delle carte è importante concentrarsi sul gioco e sulle carte, e giocare in uno stato d’ansia o di tensione rende difficile il conteggio. Nel film 21, il protagonista, nonostante sia un abilissimo giocatore, molto esperto nella tecnica hi-lo, si ritrova a giocare in uno stato di agitazione e questo gli farà perdere diverse migliaia di dollari.

Il nostro voto

Info sull'autore

Antonio

Lascia un commento